Per informazioni o per la tua prima consulenza gratuita, scrivi una mail a homeconciergeroma@gmail.com
oppure chiama 388 47 90 762

© 2015-2018 By Homeconcierge.it

www.homeconcierge.it  homeconciergeroma@gmail.com 

p.iva 13985601007

Soc.Unico

privacy policy here

Contattaci per la Tua 
Prima Consulenza!

SCIA - SCIA COMMERCIALE

La SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) è una pratica amministrativa introdotta dal Dl 78/2010 per semplificare le procedure del comparto edile che sostituisce la D.I.A (Dichiarazione Inizio Attività) oltre a rendere più semplice l'iter procedurale, permettendo di realizzare i lavori dal giorno della presentazione al comune.

La SCIA consente:

1) Inteventi di manutenzione straordinaria compresa l’ apertura di porte o lo spostamento di pareti interne. A differenza della CILA, la SCIA consente di intervenire su tutte le parti dell'edificio incluse le parti strutturali (pareti portanti, pilastri, colonne, solai e coperture. Include le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti degli edifici, sempre che non alterino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino modifiche delle destinazioni di uso.

 

2) Interventi di frazionamento o di accorpamento di unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico, purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l'originaria destinazione d'uso.

 

3) Sostituzione degli infissi con infissi aventi caratteristiche differenti per partizione, spessore, colore, ecc.

 

4) Parcheggi pertinenziali

 

5) Soppalchi non praticabili

 

6) Varianti in corso d'opera ad istanze in corso di validità

 

7) Varianti in corso d'opera ai permessi per costruire riferendosi alle sole varianti non essenziali

 

8) Interventi in sanatoria ai sensi dell'art.37 comma 5 del D.P.R. 380/01 e art.22 comma 2 lettera "c" della L.R. 15/2008 - intervento di CdU2 consistente nel cambio di destinazione d'uso all'interno della stessa categoria generale se non connesso ad intervento di ristrutturazione edilizia pesante.

 

9) Interventi di restauro e risanamento conservativo

​La SCIA – Segnalazione Certificata Inizio Attività, richiede l’intervento di un professionista abilitato, che alleghi la seguente documentazione:

  • stato dei luoghi ante, post ed intra operam;

  • relazione asseverata, che attesti la conformità dell’intervento ai requisiti normativi

  • DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) dell’impresa esecutrice dei lavori (eventuale)

  • dati catastali dell’immobile, acquisibili anche mediante delega del proprietario

  • dati proprietario immobile: documento identità e codice fiscale

  • eventuali pareri, autorizzazioni, atti di assenso qualora previsti dal P.R.G., dalla Cartadella qualità, dalla Sopraintendenza per i beni architettonici e paesaggistici ecc;

  • prospetto vincoli

I lavori edilizi possono iniziare immediatamente dopo la consegna della pratica. 

 

Sono previsti oneri fissi relativi ai diritti di segreteria, che possono variare in relazione al comune (i diritti di istruttoria del Comune di Roma, sono una buona indicazione di ciò che vale anche per i comuni della provincia).

L’inizio dei lavori è comunque subordinato a:

  • Ottenimento del nulla osta dell’Ente preposto in caso di edificio vincolato;

  • Autorizzazione del Genio Civile in caso di opere in cemento armato o strutture equivalenti.

Scarica i moduli necessari:

Per ulteriori approfondimenti visita il sito del Comune di Roma